Questo motto è una parafrasi del più famoso “I’m test driven!”. Per i “non agilisti” suggerisco di dare un’occhiata qui.

Una delle idee che mi ha portato ad aprire questo blog nasce proprio dalla lettura della prima versione del paper di Francesco Cirillo (arrivato alla versione 1.3).

Ci sono molte similitudini tra la tecnica del pomodoro e la pratica della meditazione e dello zazen in particolare.

Una delle più curiose è la durata tipica di un pomodoro (25 minuti) che è anche la durata normale di una sessione di zazen!

In qualche prossimo post cercherò di approfondire l’argomento.