Mi ricollego al post di Antonio col quale concordo pienamente: facciamo sempre tutto il possibile perchè nulla cambi.

Nella pratica (e nel lavoro) credo sia veramente impossibile da ottenere ne, alla fine, credo sia utile spendere (sprecare) energie affinchè il mondo non cambi intorno a noi (o viceversa :)).

Per quanto mi riguarda la mia vita lavorativa è costellata di cambiamente spesso radicali per cui posso ben che non c’è nulla che non cambierei (o che non abbia già cambiato!).

Questo non significa che comunque il cambiamento sia facile da accettare mentre avviene: personalmente ho potuto sperimentare che lo za-zen mi ha offerto degli strumenti per poter vivere con maggiore consapevolezza quei momenti.